Quando la Dickinson incominciò a raccogliere foglie, petali, steli aveva quattordici anni. Li incollava su grandi fogli accompagnandoli con una didascalia.Un esercizio botanico e alchemico che gettò i semi dei suoi versi e delle sue “geometrie dell’estasi”Ora il suo “Herbarium” viene pubblicato in Italia.

Poesia 19

Un sepalo ed un petalo e una spina
in un comune mattino d’estate,
un fiasco di rugiada, un’ape o due,
una brezza,
un frullo in mezzo agli alberi
—ed io sono una rosa!
(1858 ca.)

Se non segui ancora Blossom zine su Facebook, ti lascio il link qui, perchè noi ci divertiamo un sacco :) e siamo online con il numero di Blossom zine → LINK QUI per sfogliarlo ( una rivista di fiori e piante come non l'hai mai vista )