Althea rosea (Malvone)


Althea rosea (Malvone)

Pianta biennale o perenne, molto diffusa allo stato spontaneo, apprezzata per la notevole rusticità e per l’abbondante fioritura.
Le piante hanno un portamento eretto e gli steli semplici o poco ramificati sono ben ingrossati; le foglie sono ampie e palmate, e i fiori campanulati, semplici, semidoppi o doppi, sono assai grandi e vistosi.

FIORITURA: Avviene da luglio a ottobre.

LUCE: Predilige un’ esposizione soleggiata.

ACQUA: Nesessita di annaffiature regolari, soprattutto durante il periodo estivo.

TEMPERATURA: Pianta che si adatta molto bene a climi temperato-caldi. Non tollera le temperature rigide invernali.

CONCIME: Non necessita di concimazioni particolari.

CONSIGLI: Può essere coltivata in qualsiasi tipo di terreno. Di solito il Malvone si coltiva secondo un ciclo biennale in quanto la fioritura più abbondante avviene nell’annata successiva a quella della semina ma, almeno dove le condizioni climatiche e di terreno sono favorevoli, le piante rivegetano nuovamente nelle annate successive e quindi la specie si può considerare perenne. In ogni caso è bene distanziare le piante di almeno 60 cm e perciò è opportuo diradare le piantine se crescono troppo fitte, trapiantando altrove quelle esuberanti. Si moltiplica per seme, per divisione dei cespi o per talee di radice da eseguirsi in autunno o a fine inverno.

CURIOSITA’: Pianta originaria dell’Europa meridionale e anche dell’Asia. Ha proprietà medicinali; in particolare il decotto che si fa con i suoi fiori ha proprietà pettorali ed emolienti contro la tosse. Il suo nome botanico Althea, deriva dal greco “altheia” cioè, che guarisce, che cura.

leggi tutto l’articolo qui www.edendeifiori.it

Se non segui ancora Blossom zine su Facebook, ti lascio il link qui, perchè noi ci divertiamo un sacco :) e siamo online con il numero di Blossom zine → LINK QUI per sfogliarlo ( una rivista di fiori e piante come non l'hai mai vista )