Bijoux sostenibili con cerniere di scarto – Creativissimo me

Creativissimo me

Visto che questo è un anno particolare, MI sono fatta venire un’IDEA per la rubrica Creativissimo me. clicca e scopri tutto.

Promuoviamo l’artigianato insieme? Mi sembra un bello spunto per rimettere in moto un anno che è iniziato decisamente in modalità “astratta” e confusa!

Perché partecipare? Per farsi conoscere !
INIZIAMOOOOOOOOOOO subito con Le Cernierine

chi sono:

Sono Paola Cavalli in arte le cernierine

le cernierine CORONA fotografata da Blossomzine
 le cernierine CORONA fotografata da Blossomzine

Creo bijoux sostenibili con cerniere di scarto.
Realizzo bracciali, girocolli, anelli, medaglioni… ma ciò che prediligo è creare maxi spille.

le cernierine


Delle cerniere utilizzo tutto: i fili interi per i braccialetti, i cursori per gli orecchini, i dentini di scarto delle lavorazioni, per creare
coloratissimi coriandoli di cerniere e i tessuti ritagliati intorno alle cerniere, per realizzare i fiocchetti del packaging.


La mia storia:
Ho un diploma di Stilista di moda che non ho mai sfruttato, ma gli studi dei tessuti, delle forme degli abiti e degli accessori mi hanno portato
ad avere una sensibilità verso ciò che è inusuale.
Fin da adolescente ho sempre prediletto mode non convenzionali (prediligevo abiti Dark nel periodo dei coloratissimi “paninari”… ), ma posso capire che questa per molti è preistoria e inoltre fa intuire la mia età !!!

le cernierine

Ed anche con le cerniere è stato così, chiamiamolo amore/odio, perché quando mi sono trovata di fronte per la prima volta la massa informe
di decine e decine di cerniere mi sono detta :
1/ come si può buttare via questo splendido materiale dai mille colori
2/ …. ma io cosa posso fare per ” nobilitarlo” ?

Da autodidatta della bigiotteria, devo dire che la sfida era molto stimolante, ma sono passati settimane e mesi prima di ricavarne qualcosa di decente; i primi bracciali, degni di questo nome, erano molto semplici, ma ogni volta che ne realizzavo uno, cercavo di migliorarlo nella finitura, nella chiusura e nell’accostamento dei colori

le cernierine

Mi sono documentata su ciò che veniva creato con le cerniere ed ho cercato di fare quello che ancora non c’era!

le cernierine CORONA fotografata da Blossomzine
le cernierine CORONA fotografata da Blossomzine

Nel 2019 ho cominciato a realizzare le MAXI SPILLE: lettere dell’alfabeto, corone, pesci, gatti, matrioske, cuffiette, tutti personalizzabili nel colore delle cerniere.

Questa possibilità di scelta piace molto alle mie clienti che cercano un bijoux unico, sia nei materiali che nella foggia. Credo sia molto importante comunicare un messaggio attraverso le proprie creazioni e il mio messaggio è la sostenibilità del mio progetto, che ha uno sguardo aperto e attento all’ambiente. Io adoro il contatto diretto con il pubblico, perché posso raccontare loro la storia delle “Cernierine” che, come in una favola, trasforma gli scarti da buttare in gioielli !

le cernierine CORONA fotografata da Blossomzine
le cernierine CORONA fotografata da Blossomzine

Devo ammettere che la maggior parte delle persone è stupita e incuriosita quando apprende qual è la materia prima, ma ne rimane affascinata e apprezza il lavoro di riciclo; all’acquisto poi i clienti sentono di aver fatto una azione sostenibile, contribuendo alla riduzione di rifiuti speciali, quali sono le cerniere.

le cernierine CORONA fotografata da Blossomzine
le cernierine CORONA fotografata da Blossomzine

Nell’allestimento della vetrina dei Market, poi, metto sempre in evidenza un grande vaso in vetro trasparente che riempio con gli scarti di cerniere che io ritiro: è un modo per evidenziare il lavoro artigianale che viene fatto dalla mia ” materia prima” fino al prodotto finito.

le cernierine CORONA fotografata da Blossomzine
le cernierine CORONA fotografata da Blossomzine

Il mio si definisce un progetto di UPCYCLING

Vedendo come le fabbriche di cerniere gettano nei rifiuti chilometri di materiale ancora in buono stato, mi sono chiesta come questo prodotto potesse essere riutilizzato evitando tale spreco. Vista la varietà di dimensioni, colori e cursori, si fa strada l’idea di ricavarne dei braccialetti, dapprima molto semplici poi più elaborati. Il riscontro tra gli amici è positivo, quindi l’impegno diventa maggiore, così comincio a produrre anche anelli, orecchini e altri accessori
moda.

LA FILOSOFIA dell’ UPCYCLING:
Si riutilizzano materiali di scarto per creare oggetti del valore maggiore del materiale di origine, destinato ad essere gettato.
Quindi il processo è questo:
1-RICICLA
2-RIGENERA
3-RICREA
Riciclare, aumenta la longevità dei prodotti, valorizzando l’idea della loro continua trasformazione, per sensibilizzare forme di comportamento che superino l’atteggiamento consumistico dell’usa e getta. In tutto il mondo si respira una nuova linea di tendenza: l’Economia Circolare, ossia, dare una seconda vita agli oggetti destinati allo scarto; io la sostengo e la promuovo realizzando creazioni originali, colorate ed accattivanti.

Contatti lecernierine@gmail.com
cell. 3288841738

link sito web / canali social

https://www.instagram.com/lecernierine/

https://www.etsy.com/it/shop/LeCernierine

Scopri anche le altre ragazze:

Se non segui ancora Blossom zine su Facebook, ti lascio il link qui, perchè noi ci divertiamo un sacco :) e siamo online con il numero di Blossom zine → LINK QUI per sfogliarlo ( una rivista di fiori e piante come non l'hai mai vista )