Home botanica Cornus alba ‘Elegantissima’

Cornus alba ‘Elegantissima’


cornus-alba-sibirica-winter


Cornus alba
Generalità: arbusto a foglie caduche originario dell’Asia centro-meridionale, che raggiunge i 150-200 cm di altezza. I fusti sottili hanno portamento eretto, ramificano abbondantemente con il passare degli anni; hanno corteccia verde, che diviene di colore rosso-marrone in inverno, quando la pianta ha già perso tutte le foglie. Le foglie sono ovali, o lanceolate, di colore verde chiaro; esistono numerose cultivar, anche con foglia variegata, come C. alba elegantissima; in autunno sfoggiano una colorazione accesa, rossa o aranciata. In primavera inoltrata producono grappoli di piccoli fiori bianco-crema, seguiti da bacche di colore bianco o bluastro. I cornus alba producono numerosi succhioni basali, che spesso hanno colorazione più intensa dei fusti più vecchi, è quindi consigliabile non estirparli tutti.

Esposizione: preferisce posizioni soleggiate nei luoghi con estati non troppo calde, altrimenti gradisce luoghi leggermente ombreggiati nelle ore più calde della giornata. Non teme il freddo invernale.
Annaffiature: nel periodo vegetativo, da marzo a ottobre, necessita di abbondanti annaffiature, attendendo comunque che il terreno asciughi tra un’annaffiatura e l’altra, nei mesi freddi le annaffiature possono essere sospese, per permettere alla pianta di entrare in riposo vegetativo. Può sopportare senza problemi brevi periodi di siccità, soprattutto se la pianta è a dimora già da alcuni anni. In primavera è bene interrare del concime organico ai piedi della pianta.

Terreno: ama particolarmente i terreni sciolti, fertili e abbastanza drenati, leggermente acidi; nel porlo a dimora è bene ricordare di preparare un ampia buca, che va riempita sul fondo con argilla espansa o altro materiale drenante, quindi coprire con un miscuglio di terriccio bilanciato, terriccio di foglie e poca sabbia. In genere comunque i cornus alba dimostrano di potersi sviluppare senza problemi anche nella comune terra da giardino.

Moltiplicazione: in primavera o all’inizio dell’estate si possono praticare talee semilegnose; in primavera è anche possibile propagare il cornus alba per semina, utilizzando i semi dell’anno precedente.

Parassiti e malattie: viene frequentemente colpito dalla cocciniglia e dai ragnetti rossi, può ammalarsi di mal bianco.

Cornus alba ‘Elegantissima’

Bookmark and Share