Georgia O’Keeffe_Ghost Ranch house


Georgia O’Keeffe (Sun Prairie, 15 novembre 1887 – Santa Fe, 6 marzo 1986)
Negli anni ’20 abbandonò la tecnica dell’acquerello per realizzare pitture ad olio di grande formato con forme naturali e architettoniche ispirate agli edifici di New York in primo piano, come viste tramite una lente d’ingrandimento.

Queste opere contribuirono al suo successo, tanto che alla metà degli anni ’20 era considerata una delle artiste più importanti d’America.

Nel 1924 O’Keeffe e Stieglitz si sposarono.

A partire dal 1929 passò nel Nuovo Messico diversi mesi dell’anno, dipingendo alcune delle sue creazioni più famose in cui sintetizza l’astrazione con la rappresentazione di fiori e paesaggi tipici della zona, per lo più colline desertiche piene di rocce, conchiglie e ossa animali. I contorni sono increspati, con sottili transizioni tonali di colori che variano fino a trasformare il soggetto in potenti immagini astratte, talvolta trasfigurate in senso erotico.

Negli anni ’30 e ’40 O’Keeffe ricevette numerose commissioni e lauree ad honorem da numerose università.

Nel 1946 il marito morì e nel 1949 O’Keeffe si trasferì permanentemente nel Nuovo Messico.

Durante gli anni ’50 produsse una serie di pitture con forme architettoniche ispirate alla sua casa nel Nuovo Messico e una vasta serie di pitture di nuvole come viste dai finestrini di un aeroplano.

A partire dall’inizio degli anni ’70 fu colpita da una malattia alla vista, che la costrinse col tempo a ridurre il lavoro.

Il 10 gennaio 1977 il Presidente Gerald Ford l’ha insignita della prestigiosa onorificenza statunitense, la Medaglia presidenziale della libertà[2].

È morta nel 1986 all’età di 98 anni.

Georgia O’Keeffe (1887 – 1996) examines crops in teh garden of her home, called Ghost Ranch, Abiquiu, New Mexico, 1966
Desert home
pictures via www.life.com
Bookmark and Share

Se non segui ancora Blossom zine su Facebook, ti lascio il link qui, perchè noi ci divertiamo un sacco :) e siamo online con il numero di Blossom zine → LINK QUI per sfogliarlo ( una rivista di fiori e piante come non l'hai mai vista )