Home architettura; giardini i Giardini dei mestieri_ Architetto del Paesaggio

i Giardini dei mestieri_ Architetto del Paesaggio

i Giardini dei mestieri_ Architetto del Paesaggio


Per la mia rubrica “I giardini dei mestieri” oggi vi farò conoscere Elif Bonelli di Istanbul, Architetto del Paesaggio


“La nostra casa, è situata in un piccolo edificio degli inizi del secolo scorso, in un’ antico borgo greco sulle rive del Bosforo a Istanbul, dalla terrazza si gode una strepitosa vista sul mare.

La particolarità del terrazzo è che la vista cambia spesso durante le stagioni, sicuramente è più affascinante nelle giornate estive, anche se la vista del mare è parzialmente chiusa dagli alti alberi di fronte a noi, mentre in inverno, avendo gli alberi di latifoglia perso le foglie si riesce a godere del mare aperto.

Di solito quando progetto un giardino non mi piace mescolare tanti fiori nella mia tavolozza vegetale, ma, come spesso capita, nel mio terrazzo è esattamente il contrario, mi piace avere tantissime varietà di fiori.

Le piante che ho scelto sono: Acer palmatum ‘Atropurpureum’ praticamente è diventato un membro della famiglia, varietà di agrumi , arbusti quali Abelia, Lantana e Azalea, piante perenni, come Pelargonium e Imperata, rampicanti come Rhyncospermum jasminoides e Clematis.








































































Davanti al nostro ingresso, abbiamo scelto di avere dei vasi con degli alberelli di Bougainvillea meravigliosa e rara a Istanbul, a causa della bassa temperatura che abbiamo in inverno.
La casa, sul retro, è situata a ridosso della collina, così ho cercato di sfruttare al meglio lo spazio, nel cortile interno, davanti alla cucina, ho creato un giardino d’inverno con vasi di bambù e il balcone della stanza di mia figlia, è stato coperto con un tetto in vetro, come una piccola serra dove arbusti mediterranei, come l’ibisco, non perdono mai le foglie, come farebbero invece sulla terrazza di fronte al mare.”

Elif Bonelli, Architetto del Paesaggio | Istanbul








Elif Bonelli, Landscape Architect | Istanbul


Our house, a small building of the beginning of the last century, is located on an ancient Greek village on the Bosphorus shore of Istanbul, which allows us to have a wonderful sea view. The view has different perspective according to the seasons, so I can easily say that this terrace is richer in summer days, when we have less of a sea view because of the trees in front of us. On the other hand in winter, as we can enjoy the Bosphorus as much as we want because the trees have lost their leaves, the plants have a less rich look compared to summer.
When I usually design a garden I don’t like to mix many flowers in my plant palette, but in my terrace it is totally the contrary, as I want to get as much flowers as I can.
The plants we have in our terrace are: Acer palmatum ‘Atropurpureum’ (almost a family member), Citrus varieties – Shrubs such as Abelia, Lantana and Azalea- Perennials such as Pelargonium and Imperata – climbers such as Rhyncospermum jasminoides and Clematis.
We also have a wonderful Bougainvillea at our door which is quite rare to have in Istanbul because of the low temperature we have in winter.
The house leans on the side of the hill, so at the back we try to make the best of the limited spaces we have. The little backyard opening from our kitchen is a little winter garden of bamboos, and the balcony of my daughter’s room, covered with a glass roof, works as a small greenhouse where Mediterranean shrubs, such as hibiscus, do not shed their leaves as they would on the sea facing terrace.