Home youtube 2 Ladies in giardino video tutorial dedicati al verde Idee per un flowers shop

Idee per un flowers shop

foto via flickr mothernature
photography The Longwood Conservatory Interior
Located in Kenett Square Pennsylvania.
 

Per arredare tutto lo spazio hanno utilizzato ortensie, come grandi bouquet
che scendono dal soffitto come lampadari dal sapore retrò

Ortensia Hydrangea

Descrizione genere: comprende circa 80 specie di piante a portamento arbustivo o rampicante, con foglie decidue o persistenti, che presentano dimensioni variabili da 1 a 4 m. di altezza (anche se alcune specie rampicanti possono raggiungere i 15 m). Le foglie sono opposte o verticillate (in numero di tre per ogni nodo); mentre i fiori, riuniti in corimbi o pannocchie terminali, sono stellati, di piccole dimensioni e divisi in sterili (più grandi e appariscenti, che si trovano alla periferia dell’infiorescenza) e fertili (al centro dell’infiorescenza). Si possono trovare anche infiorescenze formate solo da fiori sterili. Il loro colore varia dal bianco al rosa, al lilla, all’azzurro; mentre la comparsa coincide, solitamente, con il periodo estivo e si compie sui rami dell’anno precedente. Sono piante generalmente rustiche che tollerano bene il freddo, necessitando protezione solo in casi eccezionali.

Temperatura: le piante in vaso, dopo la drastica potatura, dovrebbero essere tenute in serra fredda o cassone, fino alla ripresa vegetativa. Alcune specie comunque sopportano anche temperature sotto zero.

Luce: è preferibile un’esposizione molto luminosa, ma riparata dai raggi diretti del sole, che potranno essere invece tollerati se terreno e atmosfera saranno mantenuti sufficientemente umidi.
Annaffiature e umidità ambientale: annaffiare abbondantemente in primavera-estate, con maggiore parsimonia nella stagione invernale.
Substrato: composto da terra da giardino, terriccio e torba.

Moltiplicazione e potatura

Moltiplicazione: si moltiplicano per talea con modalità differenti, a seconda che tratti di ortensie a portamento rampicante o arbustivo.
Ortensie rampicanti: le talee (lunghe circa 7 cm.), prelevate in giugno-luglio dai germogli laterali, devono essere messe a radicare, in una miscela di torba e sabbia, in serra fredda o cassone.
Ortensie arbustive con più fusti: in agosto-settembre si mettono a radicare, in una miscela di torba e sabbia, talee della lunghezza di 10-15 cm., prelevate dai rami non fioriferi. Le nuove piantine dovranno essere cimate non appena comparse le prime tre foglie, al fine di favorire lo sviluppo di esemplari vigorosi. Si trapiantano in vasi di dimensioni maggiori man mano che la piantine crescono.
Ortensie arbustive con un solo fusto: in settembre si prelevano talee apicali, della lunghezza di circa 10 cm., che andranno messe a radicare in cassone in una miscela di torba e sabbia. Si procede poi come per le talee delle ortensie con più fusti.
Potatura: per mantenere le ortensie in vaso occorre potarle drasticamente, lasciando solo due foglie per ramo e trasferirle in serra fredda o comunque in posizione riparata.

per riconoscere le specie e le varietà visita il sito