il giardino visitato_ Giardino del Borgo Medievale di Torino

Durante questo fine settimana di giugno ho visitato il Giardino del Borgo Medievale di Torino.

Dove si è svolta la Mostra mercato di piante e prodotti naturali in giardino, tra gli ospiti  il Vivaio Albaspina e il Vivaio Il Grande Castagno e dai soci dell’ A.Di.P.A. (Associazione per la Diffusione delle Piante fra Amatori) che hanno allestito un banco con piante, semi e talee da scambiare in compagnia del pubblico.

Hanno parteciperanno anche la Fattoria Propolis, che sulla collina di Torino produce miele urbano grazie alle arnie che da alcuni anni sono collocate nel Parco del Nobile, e la BioGelateria Slow Ice Cream di Rivoli.
Il Giardino del Borgo Medievale si trova all’interno del Parco del Valentino a Torino e fa parte del complesso museale aperto al pubblico di cui è possibile visitare sia la Rocca che il Giardino.
Costruito tra il 1997 e il 2000 il giardino è suddiviso in tre parti: il Giardino delle Delizie, la parte nobile annessa al castello con le piante ornamentali; il Giardino dei Semplici, con le piante officinali e utili, e l’Orto con alberi da frutto e ortaggi.
Il giardino è circondato da alte mura in pietra e le piante sono disposte nelle aiuole secondo la concezione medievale, è quindi stato riprodotto fedelmente il giardino dove i monaci coltivavano piante medicinali e le piante utili.

Al centro delle quattro aiuole, nel Giardino dei Semplici, è stato piantato un melograno, simbolo di vita e prosperità. Nelle aiuole tantissime le specie usate: quelle per rimedi medicamentosi e quelle per le preparazioni cosmetiche e infine quelle per tingere le stoffe.



Come un tuffo nel passato ecco cosa potete trovare:
Il capanno degli attrezzi, le panche erbose in vimini, i sedili erbosi in mattoni, la pergola con viti e rose, il sentiero in tronchetti di castagno, i cordoli in salice intrecciato, il cancelletto con arco di rose, la fontana, la vasca in pietra e i vasi in terracotta.
Nell’orto si trovano otto aiuole con le piante stagionali, ortaggi, legumi, cereali,
nel capanno degli attrezzi ci sono anche le erbe essiccate
ed è stato ricostruito anche il pollaio in vimini e la voliera per le galline.
Come posso spiegarvi l’armonia delle forme e dei colori…non sono brava con le parole, spero che le foto rendano l’idea di questo luogo magico, lontano dal nostro tempo, che ha un fascino tutto particolare.
insomma un giardino da non perdere …
un saluto al curatore del giardino Edoardo Santoro

che si occupa della gestione del giardino medievale e di organizzare corsi e lezioni per promuovere la cultura del verde.

BORGO MEDIEVALE
Viale Virgilio 107
Parco del Valentino
10126 Torino
T.+39 011 44 31 701/02
F.+39 011 44 31 719/20
borgomedievale@fondazionetorinomusei.it

e dopo la visita al giardino un bel gelato al mirtillo e lavanda!!
della BioGelateria Slow Ice Cream di Rivoli.
inutile dirvi….buonissimo!

Se non segui ancora Blossom zine su Facebook, ti lascio il link qui, perchè noi ci divertiamo un sacco :) e siamo online con il numero di Blossom zine → LINK QUI per sfogliarlo ( una rivista di fiori e piante come non l'hai mai vista )