Home architettura; giardini Il mio personale reportage di Orticola 2022

Il mio personale reportage di Orticola 2022

Sono andata ad Orticola è stata una giornata in perfetto stile British, pioveva e faceva anche freddo,

ho incontrato diverse persone e vivaisti abbiamo chiacchierato e ci siamo divertiti anche se pioveva.

Come promesso sui social ho scattato delle foto degli allestimenti che mi sembravano più interessanti in questo post ve li voglio mostrare e soprattutto OSSERVARE e COMMENTARE

sono una garden designer ho aperto lo SHOP per aiutare le persone a imparare a progettare da sole

trovate sia le schede illustrate da me da scaricare e stampare con ottimi consigli su come si progetta un giardino e un terrazzo

e da quest’anno potete trovare anche i corsi, anzi sono videocorsi, che è un metodo nuovo per imparare, perché si possono guardare e riguardare più volte, prendere appunti e scaricare le schede disegnate da me.

Se volete ricreare questo stile, ad esempio, per avere una bella e ampia bordura mista in giardino, ma con solo due colori principali (violetto e bianco) potreste decidere di creare due masse di colore in primo piano bianco e rosa e sullo sfondo aggiungere punte di viola scuro e lilla chiaro.

Un bell’abbinamento con solo tre colori: sullo sfondo il porpora brillante delle foglie dell’acero e in primo piano i delicati fiori del Cornus florida “Rubra” con i petali ( che poi sono brattee )  rosa pallido e l’ultimo colore che unisce il tutto è formato dalla massa delle foglie verdi brillante della pianta stessa.

Questo allestimento mi è piaciuto particolarmente, perché mi piace soprattutto l’idea di creare delle texture sottili con le foglie delle graminacee, questo sfondo è stato poi punteggiato con forme diverse, come le spighe e delle piccole fioriture cuoriformi, ma i protagonisti sono i punti focali dei fiori grandi delle iris.

I fiori delle peonie sono piuttosto grandi e creano dei punti interessanti in giardino, se avete voglia potete coltivare le peonie, magari dello stesso colore, per non creare confusione, riunite in una bella massa potente. Quando saranno fiorite in primavera o tarda primavera creeranno un effetto scenografico molto romantico e orientale.

Questo abbinamento mi è piaciuto particolarmente perché unisce le texture delle varie foglie sono variegate di verde e di bianco molto intenso e invece quelle in primo piano hanno delle venature particolari, oltre che interessanti per la delicatezza dei piccoli fiori.

Questa foto l’ho scattata mettendo in primo piano i garofani che sono piantine delicate e che mi ricordano delle farfalle e, per contrasto, sullo sfondo ho volutamente tenuto le masse intense di fioriture rosa e magenta.

NOTA: pensate quando state progettando a come vorreste creare lo spazio, quale sfondo / quale primo piano.

Questa foto l’ho scattata per farvi vedere come alcune piante sono verdi ma hanno dominanti di colore giallo intenso, questa ha anche la base con un bel rosso acceso, e se voleste mixarle con altri verdi, come in questo caso, potreste abbinarle ad altre piante con texture più leggere e sottili, provate, vi creano una bella massa visiva in giardino.

Questo allestimento mi è piaciuto particolarmente per la scelta dei colori che vanno dal porpora al bordeaux, al bronzo, fino al pesca e a delle punte di magenta intenso. È un abbinamento equilibrato tra forme dimensione dei fiori e palette di colori originali.

Nelle aiuole dei Giardini Pubblici di Palestro dove si svolge Orticola c’erano delle masse di rose abbinate ai carciofi !

Mi è sempre piaciuto tantissimo questo abbinamento perché le foglie rigide e glauche dei carciofi si abbinano benissimo alle foglie romantiche delle rose, inoltre il colore del carciofo, viola intenso scuro, si abbina alla perfezione con le rose color magenta.

Questo allestimento mi è piaciuto perché crea proprio una scenografia e potrebbe essere un ottimo spunto per alcuni di voi che hanno un terrazzo o un balcone, ad esempio se avete in terrazzo un muro spoglio potreste ricoprirlo con delle canne di bambù e abbellirlo ad esempio con uno specchio in questo caso lo specchio eclettico fa tutta la differenza.

Le rose che ho fotografato hanno due colori speciali

Rosa Honey Dijon

la prima è una rosa color caffè crema con una punta di giallo senape spento, ( Rosa Honey Dijon ) l’altra è arancio ruggine che tende alla terracotta, ma con una punta di marrone cioccolato ( Rosa Hot Cocoa®)

Rosa Hot Cocoa

secondo il mio parere sono difficili da abbinare in un giardino o in un terrazzo classico

se vi innamorate di un colore particolare dovete progettare e scegliere attentamente dove posizionare queste piante che sfondi utilizzare e quali altri colori abbinare.

Un consiglio pratico: se coltiverete in vaso le rose dai fiori particolari potreste sempre decidere di spostarle a vostro piacimento, ad esempio, sul tavolo o comunque in una posizione rialzata da terra, per vederle quindi in primo piano, in questo modo potrete ammirare il colore della fioritura sia quando uscite in giardino / terrazzo sia quando guardate fuori dalla finestra.

e siamo arrivati all’ultima foto, l’ho scattata perché mi è piaciuto molto l’abbinamento tra il giallo e il viola magenta sono due colori in contrasto che se ben abbinati possono creare una palette di colore molto interessante come fosse un quadro di Monet

ad esempio, per ricreare questa atmosfera colorata potreste prendere ispirazione dai quadri dei pittori impressionisti

Spero che questo post vi sia stato di grande aiuto per imparare a osservare anche quando andate alle manifestazioni, io, facendolo di lavoro, sono abituata a osservare attentamente come vengono abbinati i fiori nei parchi pubblici, nei parchi a tema, nei giardini degli amici e durante i miei viaggi quindi riesco a vedere e a separare forme, colori e texture dal contesto.

in rosa e corallo per contrastare la pioggia

se ancora non mi segui sui social 

FB  INSTA  e Pinterest Youtube