il Parco Giardino Sigurtà

 il Parco Giardino Sigurtà

Per chi desidera trascorrere una giornata all’insegna della natura, del relax ed a stretto contatto con le meraviglie della botanica, non può farsi sfuggire l’occasione di visitare il Parco Giardino Sigurtà. Si tratta di un parco la cui superficie si estende per 560.000 metri e che sorge dal “brolo cinto de muro” del 1617, già giardino di Villa Maffei, ovvero la dimora che nel 1859 divenne il quartiere generale dell’imperatore Napoleone III.

Nel corso degli anni questo territorio è stato curato fino a diventare uno splendido paradiso naturale, dove prima Carlo Sigurtà iniziò una vera e propria opera di bonifica e coltura di piante e fiori, poi proseguita dal nipote Carlo, realizzando una sorta di parco-giardino davvero unico nel suo genere. Dalla fine degli anni ’70 è aperto al pubblico, che può ammirare migliaia di fiori e piante.
La caratteristica di questo parco è che conta oltre ad una straordinaria varietà di fiori più o meno rari, anche laghetti, labirinti di erbe officinali – ben quaranta le specie presenti- e maestose piante secolari come la Grande Quercia.

Per quanto riguarda le fioriture sono stati creati addirittura cinque eventi ad esse dedicati: Tulipanomania è una di queste, e celebra letteralmente il periodo in cui i tulipani, circa 150 specie, sbocciano nel mese di marzo, regalando colori straordinari al Parco e ai propri visitatori grazie alle specie più belle come la Black Charme, elegante varietà di tulipano nero, e Queen of the Night (la Regina della Notte), varietà che regala tonalità particolari di viola scuro.

A cavallo tra aprile e la prima metà di maggio invece è la volta degli iris: Viale delle Fontanelle si colora di giallo, arancione e viola, grazie alla presenza di diverse specie di queste Iridacee, dette anche ‘orchidee da giardino’, come l’Iris di Faraone, la Fimbriata, la Pratense e la Tuberosa. Ovviamente all’interno del Parco Sigurtà non mancano le rose: da maggio iniziano a sbocciare le varietà Queen Elizabeth e Hybrid Polyanta e Floribunda lungo il Viale del Giardino che porta il loro nome.

D’estate invece lungo la superficie dei diciotto laghetti dislocati nel Parco Giardino si assiste alla fioritura delle tropicali Ninfee, che colorano le acque dolci con i loro petali cha vanno dal rosa pallido all’intenso, dal rosso al ciclamino fino al bianco e il giallo. Verso Settembre è invece la volta degli Aster: i loro petali azzurri e viola regalano uno splendido contrasto con il verde dell’erba del giardino.
http://www.sigurta.it/

Post a cura di
Progetto Giardino

Se non segui ancora Blossom zine su Facebook, ti lascio il link qui, perchè noi ci divertiamo un sacco :) e siamo online con il numero di Blossom zine → LINK QUI per sfogliarlo ( una rivista di fiori e piante come non l'hai mai vista )