Home giardino d'inverno La serra è un ambiente artificiale

La serra è un ambiente artificiale




La serra è un ambiente nel quale sono conservate e allevate colture varie per sottrarle ad andamenti climatici avversi o per ottenere produzioni fuori tempo (primizie). La serra è un ambiente artificiale che permette, attraverso sistemi di riscaldamento e di autoregolazione della temperatura e dell’umidità, di coltivare in ogni stagione piante di caratteristiche climatiche diverse.

Per mezzo della serra, l’orticoltore e il floricoltore, ottengono uno sfasamento del ciclo colturale costringendo le piante a vegetare più rapidamente rispetto alla normalità e ad anticipare la produzione. Le serre fisse, caratterizzate dall’alto costo di installazione, sono adatte soprattutto alla coltura floricola, in vaso e in cassone. Sono generalmente costituite da strutture murarie e da telai in ferro con copertura in lastre di vetro. Particolari serre fisse sono quelle destinate alla coltura idroponica. Le serre mobili, largamente diffuse in orticoltura, consentono lo smontaggio, intero o parziale, e lo spostamento su terreni diversi. Le serre, quasi sempre non riscaldate, sono realizzate in legno e in ferro o in profilati metallici e coperte con vetri, materiali plastici o fibra di vetro. I tipi più economici hanno armature in legno grezzo e copertura in laminato plastico.

L’utilizzazione di queste serre è limitata al periodo invernale, in quanto con la buona stagione le colture proseguono lo sviluppo all’aperto. Le serre calde, generalmente fisse, sono provviste di impianti di riscaldamento di vario tipo (a termosifone, ad aria calda, a raggi infrarossi, ecc.). Comprendono le serre ca/de propriamente dette, con temperature non inferiori a 20 °C, e le serre temperare, con temperature comprese tra 10-20°C. Le serre fredde mantengono una temperatura interna superiore a quella esterna, sufficiente a sottrarre le colture ai rigori invernali. La differenza media di temperatura oscilla tra un minimo di 2-3 °C nelle notti più fredde a un massimo di 10-15 °C. Queste serre sono indicate per ortaggi (fagiolini, cetrioli, meloni, melanzane, zucchine, pomodori da mensa, ecc.) e per alcune specie da fiore di gran coltura (garofani, rose). Altre serre fredde sono i tepidari, molto illuminati, per il ricovero di piante varie, e le aranciere o limoniere, locali coperti con ampie finestre aperte a mezzogiorno, per il ricovero invernale di agrumi e piante ornamentali. In queste serre la temperatura non deve scendere mai al di sotto dello 0°C.

via http://www.guidaacquisti.net/attrezzature-industriali/serra.html

Bookmark and Share