Home architettura Lavoro e creatività, come fare per unire le due cose

Lavoro e creatività, come fare per unire le due cose

ieri ho chiesto nelle storieeeesss ( su FB e su INSTA ) se volevate sapere come lavoro? mi avete risposto siiiii

come lavoro?

intanto vi faccio vedere DOVE LAVORO

il mio studiolo è circondato da libri e oggetti presi ovunque.. oggetti a reazione poetica a dirla come Le Corbusier.

PRIMA REGOLA : circondarsi di COSE BELLE

e con belle intendo qualsiasi cosa, una cartolina, un sasso, una foglia secca, un mobile originale, nuovo, vintage.

PERCHÈ ?

per cercare l’ispirazione in quello che ci circonda un colore, una forma, uno scritto, una foto, un libro, un quadro

sono scenografa e sono molto fiera di aver studiato all’Accademia di Belle arti di Brera.

ieri ho fatto un allestimento che mi piace assai.. anche se ASSAI non rende l’idea

rende più l’idea GALVANIZZATA

il progetto è in collaborazione e oltre al lavoro manuale ho scattato foto, scritto un testo e registrato un video del work in progress e oggi inizia il montaggio del video.

presto vi farò vedere

intanto vi mostro altri angoli della casa sistemati con degli allestimenti nuovi e originali

SET per i miei video

set per i miei video

il mio terrazzo è come un salotto all’aperto, mi sono ispirata all’idea surreale di Le Corbusier QUI

e quest’anno ho aggiunto anche delle lucine alla Moira Orfei , QUI

Come decorare una parete con delle cartoline

Come decorare una parete con delle cartoline QUI

Mi sono lasciata ispirare dall’inglese JOHN SOANE soprannominato l’architetto dei soffitti

dana frigerio

vi consiglio UN LIBRO “Sei cappelli per pensare”