Pomodori d’estate _ tomato garden

fioriera con struttura in vendita da sparrowandfinch.co.uk

Ecco un metodo per coltivare i pomodori, facciamoli crescere sui fili di questa interessante struttura in legno..con tavolo /fioriera.

tutto cominciò qui..
Il pomodoro è originario della cordigliera andina, in particolare di quella fascia territoriale che si estende dal nord del Cile al sud dell’Ecuador. Fu scoperto nella prima metà del Cinquecento quando i Conquistadores spagnoli approdarono in America. Gli Aztechi del Messico e gli Incas del Perù sono stati quindi i più antichi coltivatori del pomodoro!
Nonostante nel Nuovo Mondo il pomodoro facesse parte della dieta quotidiana degli indigeni, l’ortaggio simbolo della cucina mediterranea venne importato in Europa esclusivamente per usi ornamentali. All’inizio del 1600, dopo quasi un secolo dalla sua scoperta, il pomodoro non era ancora riconosciuto come un vegetale commestibile, perché ritenuto velenoso al pari di altre solanacee, come la mandragola e la belladonna.


Unica eccezione l’Italia dove a metà del Cinquecento, con un secolo d’anticipo rispetto all’Europa continentale, c’era già chi consumava i pomodori crudi, o fritti in olio e sale, o ancora in minestre e zuppe.

Soltanto alla fine del Settecento la coltivazione a scopo alimentare del pomodoro conobbe un forte impulso. Mentre in Francia il pomodoro veniva consumato alla corte dei re, nel sud Italia divenne l’alimento base della popolazione povera e dei lavoratori. Risale agli inizi del Settecento la prima tecnica di trasformazione in passata di pomodoro e al 1762 la scoperta della conservazione in barattoli di vetro degli estratti del vegetale fatti precedentemente bollire.

Se non segui ancora Blossom zine su Facebook, ti lascio il link qui, perchè noi ci divertiamo un sacco :) e siamo online con il numero di Blossom zine → LINK QUI per sfogliarlo ( una rivista di fiori e piante come non l'hai mai vista )