post su richiesta: Plumeria o Frangipane

Plumeria o Frangipane – Plumeria spp.

Classificazione, provenienza e descrizione

Nome comune: Plumeria, Frangipane.

Genere: Plumeria.
Famiglia: Apocynaceae.
Provenienza: Caraibi e regioni tropicali dell’America.
Descrizione genere: comprende arbusti o piccoli alberi. La più nota è la Plumeria acutifolia, nota come Frangipane, molto diffusa nelle Hawaii, India e Ceylon.

Specie e varietà
Plumeria acutifolia: nota come Frangipani, ha fiori profumati e carnosi, che compaiono prima delle foglie e durano a lungo, con petali arrotondati, simili a quelli dell’Oleandro, bianchi, rosa, rossi, gialli, solitamente con il centro di colore diverso dal bordo; le foglie sono lunghe e acuminate. Il lattice che sgorga dai rami è velenoso. La varietà rubra ha fiori rossi.
Esigenze ambientali, substrato, concimazioni ed accorgimenti particolari
Temperatura: temono le temperature sotto i 12°C; temono il vento. La pianta in autunno e in inverno va in riposo completo e quindi la si può ricoverare anche in luogo buio o ombreggiato.
Luce: amano le zone soleggiate, che favoriscono un’abbondante fioritura, si consiglia in ogni caso di evitare l’esposizione diretta ai raggi solari nei mesi estivi più caldi.
Annaffiature e umidità ambientale: nel stagione vegetativa necessitano di annaffiature abbondanti, lasciando asciugare leggermente il terriccio tra un’annaffiatura e l’altra; vaporizzare le foglie nei periodi troppo asciutti. In inverno hanno bisogno di molta acqua (annaffiare una volta al mese); se tenute in luogo buio sospendere completamente le annaffiature fino alla primavera.
Substrato: fertile e ben drenato.
Concimazioni ed accorgimenti particolari: da maggio a settembre somministrare concime per piante da fiore con l’acqua delle annaffiature ogni 10-15 giorni.
Moltiplicazione
Si moltiplicano per seme in primavera, utilizzando i semi dell’anno precedente, posti in contenitori riempiti con un composto di sabbia e torba in parti uguali; le piante prodotte da seme di solito non producono fiori per almeno 3-4 anni. Si possono moltiplicare anche per talea prelevata alla fine del periodo di dormienza.
Parassiti e avversità
Cocciniglia: frequenti gli attacchi di questo insetto.

Bookmark and Share

Se non segui ancora Blossom zine su Facebook, ti lascio il link qui, perchè noi ci divertiamo un sacco :) e siamo online con il numero di Blossom zine → LINK QUI per sfogliarlo ( una rivista di fiori e piante come non l'hai mai vista )