Home architettura; giardini Una meraviglia di peonia! Duchesse De Morny e una curiosità sui decabristi...

Una meraviglia di peonia! Duchesse De Morny e una curiosità sui decabristi Troubetskoy di Irkutsk

Una meraviglia di peonia! Duchesse De Morny dal fiore grande, quasi una spanna, ricco e doppio e che dal colore rosa chiaro tende al blu violetto.

peonia Duchesse De Morny Blossomzine

Spesso la si trova nei vecchi giardini italiani della fine dell’Ottocento inizio Novecento.

Il nome:
fu Dedicata alla Duchessa di Morny, Sophie, damigella d’onore della zarina e moglie del Duca di Morny, mandato come ambasciatore in Russia da Napoleone III.

Ho trovato che il cognome di Sophie da nubile era Troubetskoy.

Curiosità a Blevio { il mio paese sul lago di Como} c’è Villa Troubetzkoy, eclettica a forma di chalet costruita a fine ‘800 da un principe russo.


L’anno scorso durante il nostro viaggio sulla TRANSIBERIANA, guardate i vari articoli qui https://blossomzine.eu/blog/tag/russia/ o sulla rivista N°27 Blossomzine dedicata a tutto il viaggio epico,

a Irkutsk ci siamo imbattuti per caso nella Casa Museo Troubetzkoy.

Cosmos bipinnatus e zinnie


Una bellissima villa del nobile Sergey Troubetzkoy che fu mandato in esilio in Siberia dopo la Congiura dei Decabristi.

sui social ho scritto “Se siete curiosi vi posso mettere le foto della casa museo di Irkutsk, vi dico solo che è violetta e ha le cosmee 🌸 all’entrata.. E poi al secondo piano c’era una serra 🌴stupenda” ovviamente mi avete risposto di siiiiiiiiiiiii ed ecco qui le mie foto

Cosmos bipinnatus

Museo della casa di Trubetskoy (Дом-Музей Трубецкого), Irkutsk 

https://www.gpsmycity.com/attractions/trubetskoy-house-museum-(dom-muzej-trubeckogo)-40457.html

Il Museo della casa di Trubetskoy fa parte dello storico Museo dei Decabristi. 

La Casa Museo è stata fondata alla fine del 1970. La casa è stata costruita a metà del XIX secolo per una delle figlie di Sergei Trubetskoy. 

Il museo espone gli oggetti originali della famiglia Trubetskoy, oltre ad alcuni dipinti di valore.

veniamo ora alla SERRA del secondo piano con i doppi vetri

da una targhetta del museo:

L’elemento caratteristico dello stile nobiliare della casa è un giardino d’inverno, piantato dalla principessa Volkonsky.
In una fredda Siberia questo giardino le ricordava la lontana Ucraina nativa. Il fratello di Maria, Nikolai, era interessato alla coltivazione di piante; l’ha aiutata con consigli e ha inviato semi di diverse piante rare.

Ci sono molte piante diverse ora: limoni, fucsie, gerani, edera, bulbose, acero da interni, falsa ortica, cactus, palme, oleandri, ibisco e persino piantine di ananas, che hanno dato i primi frutti nel 2006.

invece fuori, nel giardino c’era un piccolo orticello, con i girasoli, le zinnie e i cavoli neri, da copiare !

se volete vedere un video, qui siamo nella seconda tappa della Transiberiana

a Ekaterinburg, c’è una curiosità sui Romanov e poi ho fatto i tatuaggi siberiani in treno 🙂

se ancora non mi seguite sui social FB INSTA e non sapete chi sono, qui mi racconto https://blossomzine.eu/blog/dana-frigerio-blossomzine-le-mie-collaborazioni/